Aggiornamenti del Presidente

Buongiorno,
ricordo ancora un Consiglio dei Ministri del 2009 e il comunicato stampa successivo che annunciò l’abrogazione del 29/1 quater.

Sapete tutti che quelle parole non si tradussero mai in un atto concreto.
Per cui io attenderei (e attendo) di leggere il testo del decreto annunciato dal Governo di cui potete leggere il Comunicato Stampa qui http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=77544. Quello che ci riguarda lo trovate sotto la diciture MILLEPROROGHE.

Abbiamo anche noi i contatti in Ministero che ci confermano una proroga per tutto il 2015.
Ma, come detto all’inizio, preferisco leggere il decreto sulla Gazzetta Ufficiale non appena sarà pubblicato e sarete ovviamente aggiornati nel merito.

Chiaro anche che il decreto deve essere convertito in Legge dal Parlamento entro 60 gg e quindi ci aspettiamo emendamenti “furbetti” come già abbiamo visto in passato.
Infine, presumendo che la proroga ci sia, questo non apre a chissà quali entusiasmi (almeno non a me).
Oltre ad un problema di merito, vi è una questione di metodo.
Serve un Governo con gli attributi capace di dettare una linea sulla quale discutere con le Associazioni e i Sindacati.

Noi, come già fatto quest’anno, parteciperemo ancora alla discussione, ma eviteremmo volentieri la gita a Roma per avere discussioni chiuse dai diversi “niet” tassisti.

Non credo che dopo sei anni si saranno rassegnati e, credendosi in una posizione di vantaggio, certamente non si presenteranno più ragionevoli degli anni scorsi.
Pertanto occorre un po’ di coraggio da parte del Governo nel fissare dei paletti (ad esempio cancellazione immediata del ritorno in rimessa alla fine del singolo servizio, o il foglio di servizio vidimato impossibile da modificare in tempo reale), per poi dare il via ad una discussione di merito, altrimenti alla fine del 2015 saremo ancora al punto di partenza.

Per il momento è tutto.
Buon Lavoro e buon anno a tutti.

Il Presidente Francesco Artusa
Usa e seguimi su twitter. @AF_NCC

PS: Avanti coi rinnovi e con le adesioni alla Assemblea del 24/1. Ne sono già arrivati molti ma vogliamo di più. Grazie.